Senza Mondiali, la RAI tratta con SKY per la Champions League in chiaro

Senza Mondiali, la RAI tratta con SKY per la Champions League in chiaro

15 novembre 2017 0 Di paginazzurri

Un duro colpo: la Rai aveva in mano i diritti tv dei Mondiali di Russia 2018 ma adesso, con gli azzurri eliminati, cambiano tutte le strategie a Viale Mazzini. Con l’Italia in campo, i diritti sarebbero costati 180-190 milioni e la Rai era pronta ad acquistarli, battendo così la concorrenza di Mediaset che tempo fa, a sorpresa, si era fatta avanti.

Ora, come detto, si deve cambiare rotta: la Rai acquisterà ancora i diritti, ma li pagherà circa la metà, rivendendo poi la parte in pay a Sky, cosa già successa in passato. Ed è proprio adesso che si stanno chiudendo i “giochi” fra Rai e Sky. In ballo parecchi prodotti. Sui Mondiali di calcio non ci dovrebbero essere problemi, ma ora la Rai punta ad avere anche una partita di Champions, da trasmettere, in chiaro, al mercoledì sera. I diritti, dal 2018 al 2021, sono di Sky, come si sa (la pay tv di Rupert Murdoch si è assicurata anche l’Europa League, un colpaccio). Con 4 italiane sicure in Champions, la Rai, trasmettendo un match ogni mercoledì in prima serata, avrebbe di sicuro grandi ascolti. La trattativa con Sky potrebbe andare presto a buon fine. Il dg di Viale Mazzini, Mario Orfeo, sta accelerando i tempi. Costo? Circa 40 milioni per la Rai, ma rientrerebbe nell’accordo generale fra le due emittenti. Lo riporta La Repubblica.