Manchester City-Napoli 2-1

Napoli: Reina, Hysaj (69′ Maggio), Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Zielinski, Diawara, Hamsik (78′ Ounas), Callejon, Insigne (57′ Allan), Mertens. A disp.Sepe, Maksimovic, Rog, Jorginho. All.Maurizio Sarri

Manchester City: Ederson, Walker, Stone, Otamendi, Delph, Fernandinho, Sterling (69′ Bernardo Silva), De Bruyne, David Silva (76′ Gundogan), Sanè, Gabriel Jesus (86′ Danilo). All. Josep Guardiola

Arbitro: Lahoz (Spagna)
Marcatori: 9′ Sterling, 13′ Gabriel Jesus, 73′ A. Diawara
Note: ammoniti De Bruyne, Fernandinho, Maggio.

Manchester – Il Napoli perde contro il City, ma esce dall’Eithad Stadium non soltanto con l’antonomastica testa alta, ma soprattutto con una formidabile dose di autorevolezza per atteggiamento, gioco, agonismo, tecnica e mentalità. Il ManCity inizia con l’aurea di squadra invincibile e va in porta per ben due volte in meno di un quarto d’ora. Sarebbe svenuto chiunque di fronte a tale prova di forza. Ma non il Napoli che ha linfa e potenza per potersi rialzare anche sul trono dei Reali d’Inghilterra. Gli azzurri cominciano a carburare e mettere in moto le turbine. Prima che finisca il tempo arriva un rigore che Ederson para a Mertens. Anche qui il morale potrebbe farsi benedire. Invece nella ripresa il Napoli diventa la solita Falange impetuosa, coraggiosa e sfrontata. Il City perde campo e certezze, si lotta palla su palla e ad una ventina di minuti dalla fine il gigante di Ghoulam allunga la sua ombra nell’area dei Citizen. Possono solo metterlo giù perchè Faouzi se ne sta andando in porta. Altro rigore. Va a tirarlo Diawara che precisissimo infila l’angolo. Il finale procura brividi ai tifosi inglesi ed applausi al Napoli. Ci rivediamo al San Paolo. Testa alta e schiena dritta, l’avventura continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Powered by Live Score & Live Score App