L’Ass. Borriello: “I lavori del San Paolo partiranno dopo il concerto del 7 Giugno, sarà tutto completo entro un anno. Ci sarà per forza una riduzione di 6mila posti”

L’Ass. Borriello: “I lavori del San Paolo partiranno dopo il concerto del 7 Giugno, sarà tutto completo entro un anno. Ci sarà per forza una riduzione di 6mila posti”

12 maggio 2018 0 Di paginazzurri

Ciro Borriello, assessore allo Sport del Comune di Napoli, è intervenuto ai microfoni di ‘Radio Goal’ in onda su Radio Kiss Kiss Napoli:

“Dispiaciuto per le parole di De Laurentiis, sembrano fuori luogo per i termini e i modi. Disconnessione da quanto si dice e si fa, noi abbiamo pronti i progetti. Verranno individuati vari settori e si faranno interventi in base alle risorse che riusciremo ad ottenere. Il finanziamento dal credito sportivo è stato bloccato a causa della situazione di dissesto del ComuneCi sono i cinque milioni impegnati per balaustre e altro. La Regione e il Comune stanno facendo un grande lavoro per le Universiadi, stiamo rispettando le tempistiche.

Poi partiranno i lavori al San Paolo: bagni, balaustre e sediolini il primo step. Riduzione di capienza con i nuovi sediolini, questi sono vecchi di 28 anni e non sono a norma. Anche a causa delle nuove norme di sicurezza ci sarà questa riduzione. Rispetto ai 62mila attuali si perderanno circa 6mila posti.

Il terzo anello è inutilizzabile, non si poteva fare, nel 90 sono stati gettati via tantissimi soldi e sappiamo bene perché, è stato uno schifo! Si smantelleranno i sediolini e si cercherà di rendere visivamente migliore quell’ammasso di ferro.

L’8 giugno vorremmo partire con i lavori, ma la data non è ancora definitiva, vorremmo partire poco dopo il concerto dedicato a Pino Daniele il 7 giugno. Settori chiusi? Dispiace che De Laurentiis non coglie certi spiragli che gli sono stati dati, i lavori termineranno fine luglio 2019. Curve chiuse? Bisogna capire chi si aggiudicherà la gara e quanto tempo lavoreranno durante la giornata, magari completeranno ogni settore in 60 giorni”.