Crotone, Nicola “Aspetto un Napoli sicuramente molto competitivo, che ha dimostrato in Europa una grandissima partita”

Crotone, Nicola “Aspetto un Napoli sicuramente molto competitivo, che ha dimostrato in Europa una grandissima partita”

10 marzo 2017 0 Di paginazzurri

Davide Nicola, allenatore del Crotone, ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli: “Aspetto un Napoli sicuramente molto competitivo, che ha dimostrato in Europa una grandissima partita e che è uscito per mole di gioco anche immeritatamente, anche se di fronte c’era il Real Madrid. Infortuni? Non abbiamo due giocatori che hanno sempre giocato, due punti importanti della squadra, ma non ci piace piangerci addosso, ci sono altri che dimostreranno di essere all’altezza della categoria.

Calci da fermo? Non tutti possono avere un Sergio Ramos in squadra, spesso la differenza la fa l’interpretazione di un singolo giocatore, sappiamo di avere di fronte una squadra molto qualitativa, sappiamo di dover interpretare le due fasi con grande attenzione altrimenti diventerà difficile.

Abbiamo pagato tante cose, la Serie A è un campionato qualitativo dove la sola organizzazione non basta. La politica del Crotone è stata sempre quella, un budget limitato dove diventa importante dimostrare coraggio e determinazione, mettendo anche in conto la possibilità di non farcela. Noi ci crediamo ancora nonostante la classifica ci veda attardati, pensiamo di poter fare le nostre partite. Diventa difficile, certo, quando si incontrano squadre dalla qualità incredibile. Questo è il nostro obiettivo, dimostrare che chi arriva a Crotone viene a fare carriera. Per noi alcuni torti diventano importanti, chi lavoro per il Crotone deve dimostrare le idee per le proprie carriere. Sarri l’ho incontrato anche in Lega Pro, ora sembra un allenatore incredibile, ha avuto la possibilità di dimostrare in certi contesti la sua validità.

Al di là del calendario, ci sono due concetti fondamentali che devono far parte dello sport: uno legato al fatto che non crederci significa arrendersi, e questa non può essere una caratteristica di chi vuole arrivare a certi livelli. Poi mettere in conto anche la possibilità che ci possa essere un sogno, quando accade qualcosa come quello successo tra Barcellona e Psg, si viene ripagati di tutti i sacrifici.

Il Napoli a me sembra avere una marcia in più sotto il punto di vista del ritmo di gioco, anche contro la Roma ha dimostrato di essere temibile sotto tutti i punti, insieme la Juve ha dimostrato di avere qualcosa in più sotto il punto di vista del gioco”.