ADL “Berlusconi mi disse di continuare a fare solo cinema, i rinnovi? Non ne parlo”

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha parlato al termine dell’Assemblea di Lega, tenutasi a Milano. Il patron azzurro ha commentato la cessione del Milan ai cinesi, che sancisce la fine dell’era Berlusconi.

Per tutto c’è sempre un epoca. Il Cavaliere è stato fenomenale, ha vinto praticamente tutto. Adesso il Milan passa a dei proprietari cinesi che non conosco, ma siamo in un mondo globale dal 1984, quindi faccio loro i miei auguri. Quando volevo comprare il Napoli dopo il fallimento Berlusconi mi disse di non mettermi in questo mondo, che ero bravo a fare cinema e dovevo continuare solo in quel campo”.

Poi, sulla Lega divisa e sul commissario: “Il discorso della Lega è complesso. In Italia c’è stato solo un illuminato, che è stato Veltroni durante il Governo Prodi, che ha trasformato i club in società per azioni con finalità lucrative. Dopo non è successo nulla perché questo messaggio in Lega non è stato colto e non è possibile andare avanti in una Lega in cui si pensa soltanto a come dividersi i soldi. Piuttosto che a procurarseli.

A mio parere, il commissario non risolverà nulla. Bisogna dare una sterzata al calcio italiano evitando anche situazioni populistiche. La lega inglese o quella tedesca fanno meglio di noi e hanno un bando diverso dal nostro. Allora, se dobbiamo fare un bando, facciamolo migliorando quello inglese o tedesco. Solo in questo modo di recupera il tempo perduto.

De Laurentiis, infine, non ha voluto rispondere alla domanda sui rinnovi di Mertens e Insigne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Powered by Live Score & Live Score App