Spal-Napoli 2-3

Spal-Napoli 2-3

24 settembre 2017 0 Di paginazzurri

Napoli: Reina, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam, Zielinski (69′ Milik), Diawara, Hamsik (61′ Allan), Callejon, Insigne, Mertens (76′ Rog). A disp.Rafael, Sepe, Albiol, Maggio, Rui, Tonelli, Jorginho, Giaccherini, Ounas,. All.Maurizio Sarri

Spal: Gomis, Salamon, Vicari, Felipe (66′ Vaisanen), Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora (81′ Rizzo), Costa, Antenucci, Borriello (86′ Paloschi). All. Semplici

Arbitro: Mariani di Imperia
Marcatori: 13′ Schiattarella, 14′ L. Insigne, 71′ J. Callejon, 79′ Viviani, 83′ F. Ghoulam.
Note: ammoniti Insigne, Salomon, Viviani, Schiattarella

6 Unico! Il Napoli vince le prime 6 partite di campionato e stabilisce il primato della storia azzurra. Non era mai successo prima, così come non succedeva da quasi 30 anni , ovvero dal 1988/89, di conquistare 18 risultati consecutivi, che gli azzurri hanno messo in fila dalla fine della scorsa stagione e l’inizio di questa. Primati che nascono in una serata di lotta e sofferenza, di cuore e carattere, di forza e coraggio. Il successo è un percorso lastricato di sacrifici, ed il Napoli che batte la Spal racchiude sacrificio, dedizione e classe. Una miscela esplosiva che deflagra a meno di 10 minuti dal 90esimo con una splendida progressione di Ghoulam, che segna uno dei gol più belli non solo della sua carriera ma dell’intera Serie A sinora. Azzurri che rimontano due volte, prima con le reti di Insigne e Callejon, poi con la magnifica reazione al pareggio della Spal nel finale. Ce n’è per tutti i gusti, per chi nel pallone ama la lotta e la tenacia e per chi preferisce la linea sopraffina. Il Napoli completa ogni richiesta sia di forma che di sostanza e vola verso i più alti primati della sua storia. Si ricomincia martedì al San Paolo contro il Feyenoord. L’emozione continua sotto le stelle d’Europa…